Eloisa

Sono nata nel 1990 in una casa che si affacciava sul Reno, mia mamma sosteneva che in giardino ci fossero degli gnomi e mi scriveva a nome loro, io sapevo che era lei, ma stavo al gioco e tessevo rapporti individuali con i vari personaggi. Quando avevo cinque anni ci siamo trasferiti in Italia con mio immenso rammarico: a quel momento risalgono le prime poesie, un moccioso lamento carico di nostalgia per quella che sostenevo essere la mia patria perduta. Ho poi recitato, ballato e suonato, in questo ordine di gradimento. Vivo a Berlino da sei anni, mi sono trasferita dopo una laurea in lettere e un diploma in pianoforte. Mi piace perdermi nello spazio del cielo che sovrasta questa città, il cui colore lo rende una tela perfetta per tutte le idee e le fantasie degli esseri umani che brulicano per le strade. Ballo tango, insegno pianoforte e studio musicoterapia. Mi piacciono i taxi notturni di Berlino perché con i tassisti turchi capita di raccontarsi tutta la vita, di piangere e mangiare dolcetti al miele.